Federstrade – Cna ha avviato da questa mattina il monitoraggio di dati tra un campione di imprese associate rappresentative delle principali strade commerciali della Capitale, per offrire un quadro sull’andamento dei saldi. La tendenza della prima giornata ad oggi è di un sostanziale diminuzione delle vendite in tutti i settori, se alcune strade del centro tengono, anche grazie al flusso dei turisti, la situazione della periferia è alquanto negativa: si registrano decrementi in tutte le strade commerciali e le file sono solo un ricordo”. Così in una nota Federstrade-Cna.

“Questo andamento – dichiara Mina Giannandrea, presidente di Federstrade-Cna – non è solo il risultato della crisi e della riduzione dei consumi, ma anche di altri fattori che l’amministrazione comunale non ha gestito in maniera corretta. Ci riferiamo in particolare al mancato controllo di tutte quelle attività che hanno avviato prima del tempo i saldi e delle aperture straordinarie concesse ‘a macchia di leopardo’, che non hanno fatto altro che agevolare i grandi centri commerciali”.

“E’ovvio che auspichiamo una ripresa nei prossimi giorni, ma se queste sono le premesse, c’è bisogno di avviare una serie di contromisure concertate con tutte le associazioni – continua – Nei prossimi giorni Federstrade – Cna proseguirà il monitoraggio comunicando attraverso gli aggiornamenti sull’andamento delle vendite